lunedì 11 maggio 2009

Dal 14 maggio,



Gianfranco Franchi, "Radiohead. A Kid. Testi Commentati", Arcana, Roma 2009. Collana Testi. Un libro per capire davvero i Radiohead.

Oxford, anni Novanta. Un giovane letterato decide di consegnarsi alla storia del rock scrivendo, assieme ai suoi compagni, la musica del crepuscolo della società occidentale, della dedizione assoluta a una donna, della letteratura antagonista.
Si chiama Thom Yorke, è un intellettuale combattivo: non ha tessere di partito e non frequenta chiese, preferendo pub e librerie. È una rockstar atipica: è innamorato della donna che ha conosciuto da ragazzo e dei loro bambini, passa il tempo libero con loro o con la band, parla volentieri della musica, del cinema e della letteratura che ha amato. Spesso, le nasconde nei suoi versi: e i veri fan impazziscono per scoprire le fonti. Radiohead, A Kid è il primo studio europeo dedicato all’analisi di tutte le canzoni della band di Thom Yorke: Franchi ha analizzato ogni brano, album per album (incluse inedite e B-Side), confrontando e comparando i testi con una nutrita rassegna stampa mondiale, web e cartacea. Ne è derivato uno Yorke inedito, ribelle, antagonista, coraggioso e libero: niente affatto malinconico e depressivo.
Ecco che Douglas Adams, Thomas Pynchon, Lewis Carroll, George Orwell, T.S. Eliot, Kurt Vonnegut, Goethe e Dante s’adattano alla scrittura rock come niente fosse. Everything in its right place.

2 commenti:

  1. Segnalo interessante intervista all'autore del libro: http://www.idioteque.it/2009/05/12/intervista-a-gianfranco-franchi/

    RispondiElimina
  2. utente anonimo30 luglio 2009 03:01

    Letto...
    Ti descrive ogni pezzo legandolo al successivo. Ogni album è un unico e solo concept. Sembra tutto così forzato e poco naturale. Tutto alla ricerca di un significato nascosto, sublime, fuori dal normale.
    Ho sicuramente letto di meglio.
    Mediocre :)

    Ciao

    Giovanni T.

    RispondiElimina